Perché investire negli USA?

Fare impresa e investire negli USA, e magari anche diventare ricchi grazie a ciò, non viene visto come frutto di furbizia e raccomandazioni ma come ricompensa per un lavoro fatto con passione e competenza. Per questo investire negli USA viene incentivato sempre di più.

Sistema fiscale
Tra i motivi da prendere in considerazione se si vuole investire negli USA c'è sicuramente il sistema fiscale. Una tassazione generalmente più bassa di quella che stritola molti imprenditori italiani è, certamente, una motivazione forte. Ma, anche in questo caso, non sono solo le cifre che parlano ma una vera e propria filosofia, una vera e propria forma di cultura fiscale ed economica. Basti pensare che il sistema fiscale americano si basa e si struttura su tre parole chiave:
- uguaglianza
- convenienza
- certezza
Sembra la scoperta dell'acqua calda ma è il fondamento di tutto. Uguaglianza significa un sistema fiscale progressivo; convenienza significa che qui le tasse sono riscosse in maniera facile e chiara contribuendo a mantenerle basse perché bassi sono i costi amministrativi; certezza perché gli USA fanno in modo che i contribuenti possano sempre sapere quanto, come e quando pagare. Il sistema fiscale americano si struttura sostanzialmente su tre livelli: federale, statale e locale e ogni impresa si assoggetta a questo sistema. Ma la burocrazia resa efficiente anche da un generalizzato sistema informatico da a imprenditori e contribuenti la garanzia di trasparenza e convenienza.

Meno burocrazia
Burocrazia: il vero spauracchio degli imprenditori italiani. E altro motivo per cui investire negli USA sta davvero diventando una opzione privilegiata per dare al business una nuova prospettiva, una nuova opportunità di crescita e di ampliamento. Negli USA l'imprenditore può dedicarsi alla sua attività senza dover perdere la maggior parte del suo tempo inseguendo norme, leggi e cavilli che paralizzano l'attività invece di aiutarla. Investire negli USA e aprire un'impresa è qualcosa di molto meno complesso che in Italia. Burocrazia minore vuol dire minori costi, adempimenti meno complessi e, soprattutto, tempi più brevi.

Investire negli USA vuol dire aumentare le vendite
Banale a dirsi ma è uno degli aspetti fondamentali. Se si sta pensando ad un'impresa commerciale, investire negli USA significa entrare in un mercato fato di milioni di potenziali clienti, agendo direttamente dal territorio americano. E, se questa sembra un'ovvietà, vi spieghiamo perché non lo è. Il business americano è estremamente orientato al cliente e, aprire un'impresa qui, da al cliente stesso un'immagine di solidità e affidabilità. Significa mettere il cliente americano nella condizione di poter lavorare con un interlocutore vicino e che lo mette nelle condizioni di agire con tutti i vantaggi, fiscali e logistici, dati dall'operare su suolo americano. Vi sembra poco?

Una porta verso il mondo
Gli Stati Uniti sono il principale partner commerciale per moltissimi paesi. Investire qui, per molte imprese anche medio-piccole, può significare avere la possibilità di agire su un mercato potenzialmente infinito. Non solo il mercato interno statunitense ma, dunque, mondiale. Anche limitando le considerazioni a Stati Uniti e Europa è innegabile che questi due attori siano, l'uno per l'altro, il più importante cliente/fornitore: la maggior parte delle importazione ed esportazioni europee va verso gli USA e viceversa. Cosa possa significare questo in termini di business è facilmente comprensibile. Se poi pensiamo ai rapporti commerciali che gli USA intrattengono con paesi dall'economia vivace, come alcuni dell'area asiatica e del medioriente, risulta ancora più evidente l'importanza di darsi un'occasione di investire in USA.

Libero mercato
Se ci fosse un decalogo anche per spiegare perché investire negli USA, questo sarebbe il primo comandamento. Infatti le origini del diritto antitrust sono proprio americane. Per la precisione furono, è vero, applicate per la prima volta in Canada, ma è stato il Congresso degli Stati Uniti a emanare la prima legge anti trust, conosciuta con il nome di Sherman Antitrust Act. E questo spirito non è mai venuto meno all'interno del mercato americano. Suo fulcro il concetto di liberismo per ridurre quasi totalmente i vincoli statali all'economia e introdurre una forte concorrenza che porta con sé servizi più efficienti, prezzi più bassi, innovazione e servizio al cliente. Ciò non significa che negli Stati Uniti non vi siano regole. Anzi. Ma sono regole fatte proprio per incentivare il business a vantaggio anche del cliente.

Investimenti stranieri
Libero mercato e investitori stranieri sono argomenti strettamente correlati. E ci piace portare una voce autorevole a sostegno del vantaggio di investire negli USA, quella addirittura del Presidente Obama. Nel corso dell'ultimo discorso sullo Stato dell'Unione il Presidente ha sottolineato come, dopo oltre dieci anni, il mercato americano sia balzato in testa alle preferenze della maggior parte di manager e imprenditori che sono tornati a investire qui, superando addirittura la Cina. La normativa americana è sempre più favorevole agli investimenti stranieri: alcuni provvedimenti prevedono, per esempio, redditi da capitale esentasse o con un'imposizione di solo il 15% e dilazione di pagamenti particolarmente favorevole.

Favorire l'imprenditorialità
Un dato solo per far capire quale sia la differenza, in tal senso, tra Europa e Stati Uniti: negli USA si parla, nell'ambito delle start up, di una percentuale di un imprenditore su tredici; numero di tre volte superiore a quello della Germania che pure vanta un numero di start up enorme. Il raffronto è a favore degli USA anche per quanto riguarda il livello di venture capital. Insomma, negli Stati Uniti investire e fare impresa sono considerate azioni da incrementare, salvaguardare e rendere ancora più convenienti.

Il nostro supporto
Per tutti questi motivi opera una realtà come Obiettivo USA: per dare supporto ai propri clienti nella fase di avvio e di apertura di una società negli USA, I nostri servizi offrono consulenza a 360° per tutti gli aspetti più importanti: dalla costituzione societaria, a ricerche di mercato, da consulenza fiscale a consulenza logistica. Con Obiettivo USA è anche possibile un supporto nella contabilità e nell'adempimento delle pratiche per visti e leggi sull'immigrazione. Un supporto prezioso per affrontare al meglio una decisone importante come quella di fare business negli Stati Uniti.


Home

home

Obiettivo USA è il vostro agente negli Stati Uniti in grado di offrire il supporto ...

Servizi

servizi

Il dettaglio dei nostri servizi alle imprese e delle nostre consulenze legali in italiano ...

Costi/Offerte

costi ed offerte

Scegli l'offerta di servizi che è più adatta al tuo progetto di impresa negli Stati Uniti ...

Tassazione USA

tassazione stati uniti

L’imposizione fiscale e le leggi che regolano la tassazione delle imprese negli Stati Uniti ...